Tendenze

Tendenza: mantella-coperta per fortuna ci sono Zara e Stradivarius

cappe_mantelle_zara_stradivarius

Che questo sia l’anno di poncho e mantelle, di maxi scialle da avvolgersi come la coperta di Linus ce lo hanno fatto capire in ogni modo. Posto però ch enon siamo Olivia Palermo e dubito che sia nelle nostre intenzioni investire cifre consistenti per una mantella Burberry Prorsum con le iniziali come quella che va tanto di moda tra le celebrità e le modelle, ci pensa Zara con questa proposta e quest’altra a proporre alternative low cost che possano soddisfare la voglia di cedere al trend.

Non è da meno Stradivarius che accontenta le fan di una moda che una volta tanto sposa stile e comfort. Leggi il resto di questo articolo »

Chanel sdogana la calza color carne: Karl, no dico, ti rendi conto?

CHANEL_summer 2015_

Seconda solo alla battaglia contro i leggings usati come pantaloni, c’è quella contro le calze color carne. Se qualcuno mi avesse detto che un giorno Chanel le avrebbe portate in passerella, per di più lucide e brillanti non gli avrei mai creduto e invece è successo.

Sotto le cupole della struttura in vetro e metallo, nella “Boulevard Chanel” voluta da Karl Lagerfeld che ricreava una vera e propria strada parigina, con tanto di marciapiedi ed edifici alti più di 25 metri, si è tenuta una delle sfilate meno gradite dell’era Lagerfeld che stando alle critiche avrebbe calcato un po’ troppo la mano  sull’eccentricità sacrificando l’essenza dello stile Chanel. Leggi il resto di questo articolo »

Daniel Wellington: gli orologi, chic e dal prezzo accessibile

daniel_wellington_orologi_moda

Tra gli accessori, quello di cui non riesco a fare a meno è senza dubbio l’orologio. Non è solo una questione di praticità, è che senza l’orologio al polso mi sento nuda, è qualcosa che secondo me prescinde dall’abbigliamento, posso indossare la prima cosa che capita, vestirmi di fretta, uscire di casa senza rossetto, ma al polso lui c’è sempre.

Qualche settimana fa ho perso il mio casio argento, ma non l’ho mica perso per strada, no. In casa. Devo averlo messo da qualche parte conservato così bene che non riesco più a trovarlo, fagocitato dalle mura di casa. Singolare no? Per fortuna sono facile ai colpi di fulmine e mentre provavo a consolarmi per la perdita del mio orologio, ecco che scopro quelli di Daniel Wellington.

dw_orologi

Chic, linee pulite, design minimal gli orologi Daniel Wellington li ha ideati Filip Tysander, fondatore del brand ispirandosi allo stile dei gentleman britannici. Il cinturino che ho scelto io è in pelle, il modello è il Classic Sheffield Lady con cassa oro, ma mi piacciono molto anche quelli Nato, in tessuto a righe, molto preppy,  ispirati ai colori della marina Britannica; i cinturini sono intercambiabili quindi penso proprio che cederò all’acquisto di uno di questi cinturini che lo rendono più casual.

daniel_wellington_

La buona notizia è che i prezzi sono accessibili: € 119,00 per i modelli col cinturino in stoffa e € 159,00 per il modello con il cinturino in pelle. Se si vuole acquistare un cinturino in stoffa supplementare il costo è di € 29,00 per quello in pelle € 49,00.

Altra buona notizia, se volete acquistarlo nello shop on line del marchio, usate il codice “DW-VALENTINA” avrete il 15% di sconto.

daniel_wellington_orologio

Arriva il perfect tan bikini, il costume che assicura abbronzatura senza segni

Jersey Shore's Jenni "JWoww" Farley models her new bikini line "JWOWW by Perfect Tan Bikini"

Ci sono trovate di cui faremmo volentieri a meno tipo le bretelle del reggiseno in silicone, gli stivaletti estivi e le calze color carne. Eppure esistono e c’è anche chi le indossa.

Chissà se ci saranno estimatrci anche del Perfect Tan Bikini, il due pezzi che garantisce un’abbronzatura senza il segno delle spalline grazie alle coppe autoadesive resistenti all’acqua.

J-Woww-perfect_tan_bikini

Leggi il resto di questo articolo »

Il ritorno del fermacoda in tessuto: le celebrità lo sfoggiano di nuovo

fermacoda_ritorno_star_moda

A volte ritornano. Inquietante quanto e più di un incubo che torna a tormentarci e genera in noi angoscia e disagio, il ritorno del fermacoda è il segno che in fatto di tendenze non si può mai stare tranquilli.

A ripescare dal cassetto degli accessori trash il fermacoda arricciato in tessuto sono le celebrità, tutte d’accordo nel sostenere il ritorno in voga di questo elastico per capelli che rievoca tempi bui dello stile.

Oltreoceano lo chiamano scrunchie, ma la sostanza non cambia: è brutto e sciatto e non mi piace neanche un po’!

fermacoda_rita_ora_selena_gomez Leggi il resto di questo articolo »

Leggi il nuovo numero